Snocciolare curricula mi procura sonnolenza, reputo più divertenti le liste della spesa. Allergica a schemi e formule omologanti, presento il neonato pantablog alla mia maniera, svelando attitudini personali in tono informale:
– scrivo per diletto da tempo, incapace di domare un inchiostro che scorre libero spaziando in ambiti tanto differenti; qui nel web, all’allure della stilografica sostituisco i tasti felpati della tastiera, ergo, racconto di tutto un po’.
– Un decennio d’esperienza maturata nell’universo dell’interior design, mi ha regalato una certa disinvoltura nell’ambito dell’arredo e décor, ergo, luci puntate su ”living and home”.
– Indosso “chipao”, battendo in tempismo noti stilisti che solo da poco osano avvicinarsi alla cultura orientale, ergo, nel mirino “fashion and style”.
– Ho allenato le papille gustative attovagliata a deschi stellati, a tavoli genuini di trattorie ruspanti, non disdegnando la saggezza delle antiche osterie, ergo, indice puntato su ristoranti e locali
Viaggiare emoziona, si assaporano ed esplorano confini. Se la V è maiuscola, e non impacchettata, poesia e avventura si mescolano in un abbraccio arricchente, ergo, conosco un’isola che per i più ancora non c’è!

E non finisce qui, “Se telefonando” è un caleidoscopio, foriero di ricchi spunti, esattamente quanti la fantasia ne suggerirà. Dietro ad ogni squillo la sorpresa… Nessun nome si è rivelato più adatto di quello scelto, tributo non pianificato all’ugola d’oro e alla comune città di provenienza. Vivo a Cremona, quando non siamo altrove, con mio marito Alberto. Con lui, intenso ed unico, vedo il mondo a colori, condividendo passione e passioni.

img-ABOUT-1

 

| Il tweet del mercoledì | “Attenti a quei tre”

Saltando da un canale televisivo all’altro, c’è quasi la certezza di trovarseli nella stessa sera tutt’e tre davanti, con pari indole predicatrice e medesimo slogan. Che riassunto, potrebbe essere così sintetizzato: vivo da sempre negli States, ma pontifico puntualmente nel Belpaese dalle larghe braccia accoglienti. more

281

| Il tweet del mercoledì | “Risparmiateci”

Se venisse istituito il premio alla costanza indesiderata, ci sarebbe una combattuta corsa ad accaparrarsi il podio da parte di uno degli infiniti call centers; che sia nel Belpaese o dislocato altrove poco importa, la pervicacia nel tediarti è sempre il suo asso nella manica.
Una vera noia, arrecata non solo dal telemarketing. more

317

| Arte | Francesco Catalano

Francesco Catalano incarna a pieno il cliché dell’artista, con quel suo aspetto un po’ bohémien e quell’aria in bilico costante tra il desiderio di raccontarsi ed il distrarsi innato.
Se a descriverlo ci pensano le sue opere, è più semplice: il vissuto e le esperienze sono fortemente espressi dai colori vividi, da tratti e pennellate che riconducono a periodi e stili precisi, da emozioni che suggellano spaccati di vita cristallizzati in proprie creazioni. more

551

Luci e Ombre | Alberi e ambiente

La bellezza e l’importanza delle piante è evidente, ma c’è chi si ostina a non capirlo, per calcolucci personali o logiche illogiche che torneranno indietro come il più spietato dei boomerang. Verdi fronde abbattute un po’ ovunque, spogliando campagne e desertificando paesaggi un tempo sorridenti; bastano due passi anche solo in città per imbattersi in tronchi monchi, vuoti improvvisi e viali battezzati tali oramai solo sugli elenchi telefonici. more

423

| Il tweet del mercoledì | “Andamento lento”

La notizia ha raggiunto vasta eco, rimbalzando tra social e carta stampata, confermando un primato poco consolante: sei italiani su dieci non leggono neppure un libro all’anno.
Un andamento assai lento, pigro e allergico allo sforzo immane del voltar pagina, del giungere fino a un punto, non finale, non di un capitolo, semplicemente di una pagina.
L’esatto opposto della Russia, popolata da avidi lettori, fedeli alla corposa tradizione letteraria dei grandi classici senza tempo di casa propria, un po’ come i francesi, ed in testa alla classifica degli amanti della buona scrittura. more

279

Luci e Ombre | Cani

La smania di umanizzazione dell’indifeso quattro zampe prosegue a gonfie vele, assecondando strampalate voluttà di padroni sempre più confusi.
Le due fotografie di questa settimana evidenziano realtà agli antipodi, presentate da eleganti levrieri: libertà e costrizione, natura e imposizione, bellezza e goffaggine, spontaneità ed esagerazioni…luci e ombre. more

272

Luci & Ombre | Usi e costumi

Questi due scatti, pescati nel web, raccontano svaghi diversi, fotografando il modo d’intendere e vivere il tempo libero: ieri e oggi, apertura e chiusura, condivisione e solitudine.  more

332

Luci & Ombre | Stile

Chiaro e scuro, su e giù, in e out, positivo e negativo, interessante e banale, curioso e noioso…Idealmente riassunto in “Luci & Ombre”. more

326

| Tendenze | Tattoo mania

Quando la massa viene letteralmente fagocitata da una tendenza, c’è da interrogarsi e, se si vuol salvaguardare un briciolo di originalità, anche opporsi. Invece no, si sposa la causa dell’ovvio, copiato e trito, ed è così che si sancisce il trionfo del gregarismo: elevando il tatuaggio ad arte nobile, il tatuatore a rispettabile guru, perlopiù di provincia, e l’ultimo anello della catena, il tatuato, ad individuo inconsapevole di essere un mero album colorato ambulante, ma convinto di ben altro. more

850

| Il tweet del mercoledì | Signora…

Non è alla Lia cantata da Baglioni che si allude, quella tanto signora non lo è mai stata. L’occasione, per soffermarsi sulla pienezza del termine, la offrono due volti conosciuti e dal piglio deciso, chi con garbo e chi con impeto acceso, a far chiarezza laddove ancora qualcuno si ostina ad inciampare. more

432